Autostima & motivazione, Lo Zen della seduzione, Tecniche di approccio

Come non avere paura di parlare con una ragazza

E’ logico avere paura ed essere timidi ai primi approcci. Le prime volte che vedi una donna attraente vorresti provarci e non riesci a capire come poter fare per chiederle il numero di telefono. Sudorazione, ansia da prestazione e nodi alla gola sono più che normali. Tuttavia ci sono modi di combattere quest’ansia.

Oggi in questo articolo te ne esporrò alcuni efficaci e ti spiegherò dei principi utili per sconfiggere l’ansia da approccio.


 

Le prime volte

La prima volta che proverai ad approcciare una donna a freddo, che sia una conoscente o sconosciuta, sarà inevitabile essere impacciati. Per riuscire a sconfiggere quella sensazione di malessere che ti affligge prima dell’approccio, dovrai sforzarti di seguire gli step che ti illustrerò. Non esiste una vera e propria pozione magica, esiste però la ricetta per il successo e per la sicurezza. La ricetta richiede ingredienti che solo tu possiedi: determinazione e un chiaro obiettivo.

Ciò che è importante è avere un Target

La tecnica del target

Embed from Getty Images

Vediamo come riuscire a darci un target nell’arco della giornata, settimana, mese o anno.

Target o obiettivo, ti dovrebbe già fare intendere dove voglio andare a parare. Prendiamo in analisi la percentuale di successo generica che un uomo ha con le donne. In media per uomo, su 100 donne che approccerà, solo con 4-5 di queste riuscirà a connettere in maniera profonda, che sia portarle a letto o costruire una relazione. Possiamo discostare da questo numero di 5 punti percentuali, a volte anche di 15 max 20 punti percentuali.

La percentuale di successo a mio avviso può variare fino ad un massimo del 20% forse 30%, superiore a questa sarà varianza. Ciò significa che su 100 donne potresti averne 20 che ti daranno un riscontro positivo se avrai affinato le tue tecniche, contro le 1-2 di chi non ha la più pallida idea di cosa fare.

I numeri non mentono, ti sfido a provare quanto detto sulla tua pelle. Immagina l’importanza di un target. Se il numero di donne che approcci è basso, sarà bassa anche la percentuale di donne con cui riuscirai a connettere, di conseguenza le tue abilità non si affineranno e tenderai ad essere meno esperto rimanendo sempre nel limbo della paura.

Prendi in esame ogni giorno, ogni settimana ogni mese oppure l’anno in corso. Datti un obiettivo di donne da approcciare, all’inizio ti suggerisco 100 donne in un anno.

Dividi il numero di 100 donne in piccoli goal mensili, settimanali e per finire giornalieri.

Per approcciare 100 donne in un anno significa che dovrai provarci all’incirca con 8-9 donne al mese.  Ora puoi già notare quanto sembra più facile e semplice dividere un goal così ampio in piccoli mini-target. Dividi a sua volta il numero sopra per le settimane presenti in un mese ed avrai un numero di circa 2-3 donne a settimana. Giornalmente potresti portarlo a 1 donna ogni circa 3 giorni.

Quanto puoi giustificarti davanti ad un target così semplice? Quante scuse potresti avere per evitare di approcciare le donne?

Nessuna.

Tieni il numero sullo smartphone o su un foglio di carta e segnati con quante donne ci hai provato. Alcune ti daranno il numero di telefono e uscirai con loro, non fermarti fin quando non avrai una vera e propria relazione con una ragazza e ricorda che dovrà essere lei ad avertelo chiesto esplicitamente.

Potresti trovare la donna giusta al primo approccio come all’ultimo, tieni in considerazione un 10% circa di percentuale di successo che poi tenderà ad incrementare con l’aumento del numero di approcci fatti.

La ripetizione è la madre delle abilità

Approccia e ripeti. Senza ripetizione non diventerai abile, non porterai risultati e rimarrai sempre nel guscio per paura del rifiuto. La tecnica del target sopra esposta ti porterà ad una ripetizione costante e lenta. Non dovrai per forza buttarti subito nella mischia e approcciare tante donne subito(anche se sarebbe ottimale).

Devi semplicemente rispettare i tuoi obiettivi giornalieri/settimanali, se manterrai la costanza vedrai quanto sarà facile e naturale provarci con le donne che ti piacciono. Ti capiterà di aver già approcciato durante la settimana e di incontrare un’altra donna che ti attrae. Non resisterai e ti spingerai nell’approccio, sarà il momento in cui avrai fatto il ”click” verso l’annullamento dell’ansia da approccio.

 

Visualizzazioni / affermazioni potenzianti

Utilizza le visualizzazioni potenzianti, rimpiazza il negativo con il positivo. La paura ti porterà a visualizzare te stesso nel fallimento durante l’approccio, è difficile ma dovrai riuscire a rimpiazzare questa immagine con un’immagine positiva di te.

Visualizzati in prima persona nell’approccio, sicuro di te e convinto di ciò che stai facendo. In questo modo riprogrammerai il tuo subconscio attraverso il conscio. Stai dando le informazioni giuste al tuo cervello, gli stai mostrando che tu sei sicuro e che l’immagine che fa parte della tua essenza, è quella dell’uomo sicuro che riesce ad approcciare la donna senza paura e NON del ragazzo timido e impacciato.

Applica questo principio anche con le affermazioni. Oltre alla visualizzazione negativa ti verranno in mente frasi o pensieri negativi che ripeterai a te stesso come

”non posso farcela”

”non so cosa dire”

Il tuo compito sarà quello di rimpiazzare queste affermazioni negative, con affermazioni positive potenzianti. Ad esempio

”Sono convinto di farcela”

”So cosa dire”

Applica anche la meditazione come spiegato negli articoli precedenti, ti riporto a questo articolo Lo scopo della meditazione per comprendere al meglio cosa intendo. Riuscirai ad essere più concentrato così da mantenere l’attenzione sulla donna con cui stai parlando.

La ripetizione è la madre delle abilità e ci vogliono in media circa 21 giorni per installare un’abitudine nella quotidianità di un essere umano.

Pratica quanto esposto per almeno 1 mese e vedrai la risposta del tuo corpo diventare automatizzata, avrai vinto le tue paure mirando al target.


LA BIBBIA DELLA SEDUZIONE

 

Copia di cover libro - la bibbia della seduzione.jpg
DISPONIBILE SU AMAZON

 

PRENOTA UNA CONSULENZA PRIVATA CON ME CLICCANDO IL LINK

PRENOTAZIONE CONSULENZA PRIVATA

 

SEGUI ATTRAZIONE ZEN ANCHE SUCopia di Copia di Copia di Copia di Copia di Copia di ATTRAZIONEZEN.COM Progetto senza titolo   INSTAGRAMfollowbump

7 pensieri riguardo “Come non avere paura di parlare con una ragazza”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.