Lo Zen della seduzione, Tecniche di approccio

Le donne vogliono essere amate

E’ vero che le donne amano gli stronzi e allo stesso tempo dicono di volere un uomo che porta i fiori al primo appuntamento o che magari le corteggia fin da subito; è anche vero però che le donne vogliono essere amate.

Le donne esprimono ciò che vogliono con la logica, ma sono attratte dall’apparente illogico.

Il conflitto tra stronzo e mister bravo ragazzo è sempre dietro l’angolo, non si capisce se bisogna impersonare l’uno o l’altro.

Ti svelerò un segreto, dovrai impersonare tutti e due o ancora meglio: la versione migliore di te.

Si hai letto bene, siamo tutti sia bravi ragazzi che stronzi, fa parte del nostro DNA è solo che fin da piccoli non viene insegnato agli uomini come essere ”UOMINI”.

Cosa significa? Guardati intorno.

Fin da piccoli gli uomini sono guidati dalle donne, l’unione e il rapporto con la parte maschile viene spesso trascurata.

Ti basta sapere che su 5 insegnanti a scuola 4 sono donne(fonte agi.it/cronaca) o meglio l’83%!

Di fondo c’è una visione del ”dover piacere alla donna” piuttosto che piacere a se stessi.

Fin da piccoli i bambini condividono la maggior parte del loro tempo con la loro madre e il rapporto padre-figlio è andato ormai a perdersi; l’istruzione è donna, in Italia e anche all’estero.

Ecco che così finiamo per avere un esercito di uomini sbilanciati che non sa da dove iniziare per provarci con la donna dei loro sogni.


Perché

Embed from Getty Images

Il motivo è semplice, le donne vogliono una storia d’amore e vogliono essere amate, ma non subito!

Il perché sta tutto nell’attrazione e in tutti i principi di cui ti ho parlato fino ad ora nei tanti articoli pubblicati, le leggi dell’attrazione non le ha volute nessuno così, è tutto merito di madre natura.

C’è una netta differenza tra donne e uomini.

Gli uomini sono tendenzialmente più diretti e visivi, che si parli di estetica o sentimenti questi bruciano subito come una fiamma che divampa.

Un uomo sarebbe capace di innamorarsi di una donna fin da subito, gli basta guardare la sua estetica, se lei rispecchia i canoni estetici giusti potrebbe cadere in un attimo ai suoi piedi.

Le donne funzionano in modo diverso, sono più emotive e hanno bisogno di più tempo per riuscire a maturare l’amore che provano nei confronti di un uomo.

Devono guadagnarsi il suo amore e le sue attenzioni a piccole dosi e non vogliono riceverlo tutto in una singola tranche.

Ecco perché tartassarla di attenzioni e riempirla di messaggi scatenerà l’effetto contrario all’attrazione.

Dai un’occhiata a questo articolo in merito Quando fare regali alla propria ragazza, ti tornerà utile per comprendere meglio cosa intendo.

Amare le donne è importante tanto quanto saperle amare nel modo giusto.

Cosa fare

Vediamo insieme qualche suggerimento per aiutarti a capire se sei sulla giusta strada o stai proprio sbagliando tutto.

Ricapitolando ciò che vuole una donna è essere amata, ma nel modo giusto.

  • Essere stronzo
  • Essere bravo ragazzo
  • Bilanciare

Essere stronzo

Embed from Getty Images

Visto che dovrai essere sia stronzo che bravo ragazzo con lei, ti starai chiedendo:

”cosa devo fare per essere stronzo?”

Prima di tutto ricorda che lo stronzo è quello che si presenta all’inizio e che non dovrà perdurare per sempre nella relazione, ma non è proprio come lo intendi tu.

Per stronzo NON si intende il classico uomo in giacca di pelle che pesta tutti, bensì tutt’altro; lo ”stronzo” è l’uomo che non deve chiedere e che non ha bisogno di pregare nessuno.

E’ l’uomo impegnato che ha molte cose per la testa, che segue i suoi obiettivi e perciò non ha tempo da perdere per messaggi o per troppe smancerie.

E’ l’uomo che sta al posto suo e che sa aspettare.

Non ha fretta di venire a conclusioni sessuali perché non è disperato, ma non disdegna la possibilità di portare a letto la donna che gli piace.

Sono stato abbastanza chiaro?

La società li percepisce in maniera diversa.

Qui non si tratta di far star male le donne, ma di rispettare delle leggi di attrazione stipulate nel dna da madre natura che non puoi pretendere di ignorare.

Fanno parte di tutta la razza umana, un po come le espressioni facciali di cui abbiamo parlato mesi fa nelle guide precedenti.

Essere bravo ragazzo

Embed from Getty Images

Ora potresti confonderti, se lo stronzo attira le donne e rispetta le leggi della natura, allora cosa c’entra il bravo ragazzo?

Il bravo ragazzo c’entra perché è finalizzato a far si che la relazione possa perdurare ma, anche qui la concezione di bravo ragazzo è sbagliata e la società lo ha completamente distorto.

Il famoso bravo ragazzo, così come lo conoscerai e come lo conoscono tutti, è quello che non dice mai parolacce, che sta attento a non ferire i sentimenti degli altri e che riempie di attenzioni la sua partner fino a farla ”vomitare”.

Non c’è niente di più sbagliato.

Il bravo ragazzo è colui che sa prendersi cura della partner e della propria famiglia, ma nelle giuste misure!

Essere attenti ai desideri della propria donna, ovvero ciò che lo stronzo non fa, è importante.

Di maggior importanza è sapere amare la partner nel modo giusto, proprio come un bravo ragazzo.

Questi atteggiamenti devono evidenziarsi prima o poi dopo aver acquisito la stabilità in una relazione.

Bilanciare

Ecco che siamo arrivati al fulcro della situazione e di come le donne vogliono essere amate.

L’attrazione e lo sviluppo della coppia nel migliore dei modi non è null’altro che un costante bilanciamento verso il punto Zen tra STRONZO e BRAVO RAGAZZO.

Nessuno dei due dovrà rimanere per sempre, l’uomo giusto che tutte le donne vogliono è quello che sa essere un po di entrambi, è colui che riesce a capire quando essere stronzo e quando essere bravo.

Se hai letto le guide di attrazionezen sai già cosa intendo.

Devi sapere che i comportamenti di ”attesa” che metterai in atto ai primi appuntamenti, come chiederle di uscire senza perdere tempo a parlare in chat o focalizzarti su te stesso, fanno parte dello stronzo, mentre mantenere la fiamma viva e corteggiare la propria donna significa saper essere anche un bravo ragazzo.

Proprio come il principio di attrazione, saper amare una donna significa sapersi bilanciare nello stato di zen.Significa saper dosare nella giusta maniera tutto ciò che ne viene nei rapporti di coppia e nelle relazioni sociali e sentimentali.

Una volta che raggiungerai questo punto di equilibrio sarà come essere uscito dalla matrice.

Potrai uscire da quei maledetti luoghi comuni che tartassano la nostra percezione di realtà in merito all’approccio con l’altro sesso.

Impegnati e segui le guide che trovi in questo sito, vedrai che migliorerai nell’approccio con le donne e ne gioverà al contempo la tua autostima.

Ti rimando ad alcune guide che potrebbero tornarti utili in futuro e che si ricollegano ai principi qui elencati Come presentarsi al primo appuntamentoCome farsi desiderare da una ragazza


Ora vai fuori e applica i principi che hai appreso!

LA BIBBIA DELLA SEDUZIONE

 

Copia di cover libro - la bibbia della seduzione.jpg
DISPONIBILE SU AMAZON

 

PRENOTA UNA CONSULENZA PRIVATA CON ME CLICCANDO IL LINK

PRENOTAZIONE CONSULENZA PRIVATA

 

SEGUI ATTRAZIONE ZEN ANCHE SUCopia di Copia di Copia di Copia di Copia di Copia di ATTRAZIONEZEN.COM Progetto senza titolo   INSTAGRAMfollowbump

7 pensieri riguardo “Le donne vogliono essere amate”

  1. Scusa ZEN… è importante avere una donna quando le chiami genericamente donne al plurale?

    L’uomo che? Stronzo? Non mi risulta che nessun maschio della razza umana abbia avuto una gestazione di nove mesi nel colon o nel “ retto”.

    Uomo stronzo… Uomo retto?… sei un po confuso.

    Cosa sono queste definizioni da basso colon, sono una nuova razza antropologia che mi è sfuggita, ma pubblicizzata dalla istruttrice RAI, signora Litizieto?

    Forse sarebbe meglio tornare a parlare di sentimenti umani, di rapporti politico/sociali, di educazione civica scolastica e spegnere i Media nelle case… non trovi?
    Il “successo con le donne” è una visione mediorientale, una visione da basso Califfato, separatista, classista, meridionale o da centro africana, non trovi?

    Se tua moglie vuole avere un rapporto sessuale con me, non dipende ne da te, ne da me, ma dalle sue paturnie ovocite; vuol dire che ha voglia di fecondare… e dopo? Se mai dovesse nascerle un figlio è per te un alieno? … una disobbedienza?… un bastardo?. Lo manterresti il cucciolo per tutta la vita? Dietro queste poche domande si nascondono mille risposte e tutte senza domande, perché la risposta unica è donna.
    Noi non facciamo domande; ma la donna da coniugare ha bisogno di certezze per se, per il proprio partner, per il futuro dei figli e questo, non è una paturnia dell’insegnamento al femmina a disturbare le relazioni umane all’imprinting, ma la condotta politico economica che vogliamo sia alla base della nostra esistenza collettiva. Si chiamano regole. Ma quando anche i governi non rispettano più alle regole promosse e sottoscritte, i cittadini fanno lo stesso, si sentono “liberi da ogni impegno” perché la parola impegno è uscita dai vocabolari. Più nessuno delle nuove generazioni s’impegna il qualche progetto soggetto a mutamento incontrollato. Ai giovani scolari, uomini di domani, gli abbiamo scandalizzato ogni prospettiva e quindi shoccati.

    Alla base siamo sterili e tu (giustamente) promuovi le unioni al maschile e femminile. Ma shoccati pure noi abbiamo paura di fare figli e quindi vogliamo rapporti fugaci e futili perché siamo al capolinea demografico. Siamo una società “senza impegni” incapaci di portare a termine gli impegni presi e senza promuoverne di nuovi. Siamo stati incapaci alle sfide, siamo senza eroi.
    Poi, come nel 1350 dopo la “peste” ci si porrà il dovere di ripopolare le città e lo puoi fare come fecero da Barletta a Londra nel 1430/1600, i nuovi arrivati non sono soggetti a tassazione per 25 anni ma non possono lasciare il paese, altrimenti nessuno viene e tutti scappano.

    Uomo Stronzo, Retto, Femmina sterile, Donna o Multiple?… Incapaci d’amare abbiamo bisogno di prostitute e siccome sono vietate in Italia, pretendiamo che lo siano le nostre donne…. e a gratis… per 25 anni. Bisogna tornare a parlare con amore e rispetto tra ambosessi.

    "Mi piace"

  2. Ciao Zen, leggimi attentamente.

    Siamo in una società moderna in piena decadenza è una ragione di ciò è la perdita di identità sociale che ha apparentemente pianificato tutto ma che non funziona per niente. La chiamiamo CRISI e quindi si tende a dare delle soluzioni pedagogiche universitarie promosse dalla sociologia e psicologia spicciola.

    Se la nostra società sta chiedendo più repressione e chiusura sociale, una ragione c’è, e non è dettata dalla mia frustrazione ma dall’analisi politico/economica. La tendenza di creare dei manuali di condotta per orientarsi o innamorarsi e copulare e crescere i figli, è una invenzione americana in quanto li c’è la mania di essere i guru universali per tutte le etnie mondiali; ovvero “faro guida” come dire: siccome noi siamo i paesi più capitalisti del mondo, attraverso la nostra cultura didascalica e manualistica, vi insegniamo a vivere felice e senza paranoie la dove (in America ) vigilano le tre A :

    Analista
    Assicurazione
    Avvocato,

    I tre baluardi della società a regime capitale, si sostiene su manuali d’uso improvvisati sulla esperienza diretta. Ciò sono prerogativa per chi è stato allevato in batteria per diventare cittadino artificiale per edifici economici (grattacieli) e comunque prospettati e indirizzati verso una felicità da manuale, Anche le battute reciproche sono manualettistiche imparate sui Media… i loro grandi educatori.

    Noi italiani abbiamo una cultura umanista e occidentale dove l’anima e il corpo convivono senza interporsi l’uno all’altro. Questo vale anche per le donne. L’odio sessista. per esempio delle femministe, nacque da un manualetto inglese e che tende a spaccare la società in due: donne da una parte e uomini dall’altra (come fai tu) in quanto non è contemplato la nascita dell’alieno (bambini) nelle società nichiliste. E” chiaro che le contraddizioni escono venendo a galla l’incapacita di comunicare tra i sessi gia’ separati dalla cultura mediatica.
    C’è un bellissimo libro “l’Incompreso” (Misunderstood) è un romanzo di Florence Montgomery, pubblicato per la prima volta nel 1869. Tradotto e diffuso in tutto il mondo, è la storia di un bambino costretto a soffocare i propri slanci a causa degli adulti incapaci di capirlo. Te lo consiglio perchè nella tua analisi assomigli molto a quel bambino, ma fattosi adulto, e quindi, senza volerlo, diffondi l’incomprensione come modello di vita escogitando orpelli per stanare l’origine dell’incomprensioni altrui avvicinando i due sessi con “buoni consigli” e che a loro volto loro sono “Incompresi” perche’ nati da genitori mediatizzati che non comprendendo affatto l’incomprensione hanno lasciato i loro cuccioli davanti ai Media e in piena fiducia, all’educazione di massa mediatica.

    Le barbarie mediatiche ci hanno fisicamente abbellito (moda) ma anche imbruttiti nei linguaggi, quindi, il richiamo cui ti ho sottoposto era di non usare linguaggi stradali che la Letizieto ha ufficializzato “astuta-mente” seguendo un piano “sfascista” di mia conoscenza. La signora andrebbe bacchettata, come ho fatto con te. Ma di ciò non ne devi avere male perche il tuo compito intellettuale (e ne dai prova) è quello di rieducare il linguaggio offensivo delle donne (uomo stronzo) che fu introdotto forzatamente dai gruppi separatisti femministi anglosassoni infilatisi nei movimenti di liberazione delle donne che chiedevano la pari “opportunità” tessendo invece trame eversive contro le famiglie e la società in generale. Le Femministe sono sfasciste e conflittuali, senza accusarle, si sonodimostrate tali. Sta arrivando una nuova generazione sterile, molto piu sensibili e acculturate, grazie addio!.
    .
    Ma accidenti alle Donne che sono cascate nel tranello sessista trovandosi isolate e “idiote” tra gli “Idioti” ma non per colpa loro, ma di un teatrino di “botta e risposta” da Avanspettacolo italiano causa il quale non hanno più modo di emergere se non usando il disprezzo femminista crudele (uomo stronzo) o fare le coccodè (mignotte)..

    Per quanto riguarda le tue strategie agli approcci, le trovo carine, divertenti e simpatiche, quasi giocose, ma attenzione che, se impostate senza rimuovere “l’Astio” di fondo tra i sessi, alla fine, anch’esse ricadono negativamente sulla loro testa perché non sostenute dal rispetto reciproco verso la persona.

    Tutto qui.

    ciao

    "Mi piace"

    1. mi dispiace ma dissento con ciò che dici. Nella gran parte delle tue parole c’è frustrazione e rifiuto del presente/futuro.
      Il futuro è inevitabile, ci evolviamo e siamo soggetti a correnti e/o pensieri diversi che influenzano le società, le opzioni sono due, 1. ti adegui e approfitti della corrente per vincere
      2.Ti lamenti dando la colpa a ciò che ti circonda e agli eventi storici piuttosto che combattere.

      Io scelgo la 1.

      "Mi piace"

      1. e li fermi con lo ZENSEX?
        qui si parla di ripopolazioni di interi quartieri e paesi allo sfascio demografico, poi si odiano i migranti… che non fanno aperitivi e ZenSex?

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.