Articoli

Come migliorare nell’approccio con una ragazza – guida definitiva

Come posso fare pratica e migliorare nell’approccio con una ragazza?

E’ una delle domande che mi vengono fatte più di frequente ultimamente, in questa guida infatti voglio aiutarti a migliorare nell’approccio; stipuleremo insieme un piano efficace che ti aiuterà passo dopo passo ad incrementare le tue abilità.

Che tu sia già esperto o alle prime armi con le ragazze, attuare questo piano ti aiuterà a portare al prossimo livello le tue abilità.

Quando vuoi migliorare nell’approccio con una ragazza e riuscire a conoscere più donne, la cosa principale da tenere a mente è che c’è bisogno di tantissima pratica.

La pratica e la ripetizione sono le madri di tutte le abilità, c’è ben poco che tu possa fare se non vai li fuori e metti in atto tutto ciò che puoi aver appreso dal mio manuale o dalle guide che trovi qui su AttrazioneZen.

Quindi, ricapitolando, ciò che devi fare per diventare più bravo quando stai per approcciare una ragazza è andare li fuori ADESSO e uscire dalla comfort zone.

Per quanto tu possa essere spigliato e per quanto tu possa voler darti da fare negli approcci, devi però tenere a mente che ci sono modi di approcciare e uscire funzionali e non.

‘’Che cosa vorresti dire?’

Voglio dire che è importantissimo adottare una giusta frequenza di approcci, fare focus e analizzare gli approcci fatti durante l’arco della giornata e/o notte.

I tre pilastri principali per riuscire a migliorare quando vuoi approcciare una ragazza sono FREQUENZA – FOCUS E ANALISI.

Per FREQUENZA si intende le volte in cui esci ad approcciare, quando esci e dove vai. Il FOCUS invece è ciò su cui dovrai concentrarti ovvero le tue aspettative al riguardo, quando parlo di ANALISI voglio che tu faccia caso a ciò che funziona e ciò che non funziona per te, non ci sono dei veri e propri METODI definitivi, dovrai trovare quelli che funzionano meglio per te quando approcci una ragazza.

Entriamo nel dettaglio e iniziamo subito ad analizzare come migliorare.

FREQUENZA

Se ce la vogliamo dire tutta è abbastanza ovvio che tu debba andare li fuori e uscire il più possibile, ma c’è un problema.

Devi partire dal presupposto che ci sono sempre modi migliori e peggiori di farlo, voglio farti degli esempi che ti aiuteranno a capire qual è il metodo migliore per migliorare nell’approccio con le donne.

Anche se tu avessi tutto il tempo del mondo, uscire e andare tutti i giorni fuori a rimorchiare ragazze non sarebbe comunque la cosa più ‘sana’ da fare.

Il problema

Il problema sta nel bilanciamento, se non riesci a bilanciare e trovare il punto ZEN nella frequenza dei tuoi approcci rischierai di andare in sovraccarico e per quanto possa sembrarti assurdo ti assicuro che questo potrebbe farti passare la voglia di approcciare le donne.

Il vero problema nell’approcciare una ragazza nasce nell’idea che molti ragazzi hanno in merito.

Credono che basti fare una sessione ad alto volume e di bassa frequenza per risolvere il problema e migliorare nell’abilità dell’approccio con il sesso opposto.

Ciò che vedo spesso fare in modo errato è la classica uscita overload nel fine settimana.

Cosa intendo con ‘uscita overload’?

L’uscita overload è quando tu scegl un solo giorno durante la settimana in cui uscire, dove probabilmente riesci anche a farti tra i 15 e 20 ragazze.

Ora, per quanto quel numero possa essere un buon ‘numero’ per un target settimanale, c’è il problema della mancanza di bassa frequenza.

L’idea è che così facendo non solo rischieresti di fallire più volte e quindi saresti dipendente dai risultati, ma finiresti anche per non fare pratica durante tutti gli altri 6 giorni della settimana.

Approcciare le ragazze durante la settimana per un solo giorno  equivale ad una frequenza bassa e perciò ti porterà a SCARSI risultati.

Aspetta, e se ne faccio soltanto uno per ogni giorno settimana?

Allo stesso modo avrai pensato di poter fare un solo approccio al giorno durante la settimana, anche questo non è un approccio molto funzionale, vediamo perché.

Approcciare una SOLA ragazza ogni giorno della settimana può portarti ad avere una frequenza maggiore, ma un volume più basso.

Il lato positivo di questo diverso tipo di approccio è che comunque sarai propenso a sentirti a tuo agio maggiormente durante la conoscenza di ragazze.

Capirai quindi che non è così male approcciarle e il lato negativo è che avrai un numero minore di donne.

Un altro dei lati positivi è che facendo un solo approccio al giorno hai la possibilità di analizzare cosa c’è che non andava bene e capire così dove puoi aver sbagliato.

Rimane il fatto però che 7 approcci a settimana dilazionati in 1 al giorno sono pochi.

In questo caso dovrai affrontare anche un problema di natura prettamente psicologica ovvero la situazione in cui non sarai ‘riscaldato’ per approcciare le ragazze e avrai perciò paura e quindi avrai un’abilità maggiore visto che è il primo.

Se hai già fatto degli approcci dal vivo avrai notato come spesso il primo è quello dove sei leggermente più impacciato, facendone soltanto uno al giorno rischieresti di fare sempre e solo approcci dove non ti sei riscaldato.

Ti confermo perciò che un solo approccio al giorno per ogni giorno della settimana non è il metodo giusto di frequenza.

La giusta frequenza

Detto questo ti sarai chiesto: Allora quanti approcci devo fare al giorno?

La mia raccomandazione è quella di fare almeno 3 approcci per ogni sessione così da poter creare un ‘momento’ .

Cos’è il momento?

Il momento è quella situazione in cui ti senti ‘avviato’, quel momento, per l’appunto, dove sai di poter proseguire e ti senti sciolto, pronto e riscaldato ad approcciare la prossima ragazza.

In questo modo sarà più facile fare gli approcci seguenti e le probabilità che tu finisca per avere una buona sessione aumenteranno.

Bene, ora che sai che l’idea è quella di fare 3 uscite a settimana in cui approccerai un minimo di 3 ragazze, possiamo chiaramente capire che il totale sarà 9 ragazze a settimana (in un mese 36).

Quando farli

E’ importante non avvicinare tutti i giorni in cui deciderai di uscire per applicare la metodologia 3×3

Questo significa che se ad esempio esci Venerdi e Sabato per fare gli approcci, lascia che il terzo giorno sia infrasettimanale per far si che non ci siano troppi periodi di stacco.

Ora, non ti sto dicendo che dovrai PER forza farli dilazionati durante la settimana, sarà tuttavia migliore, è importante però che tu segua questa regola.

Sicuramente avrai pensato di poterne fare 5 approcci 5 volte a settimana, è ovvio che sarebbe meglio, ma il minimo è il 3×3.

Non partire subito SPEDITO altrimenti rischierai l’overload e sicuramente ti passerà la voglia di continuare ad approcciare, credimi.

Anche se stai facendo soltanto 9 approcci a settimana la frequenza e il volume sono medi, quasi come una via di mezzo tra i due modi di approcciare che ti ho anticipato prima che ritengo errati.

Torno a ripeterti che è altamente socnsigliati iniziare a farne tanti, come ad esempio 7 o più approcci in tutti questi tre giorni, rischieresti andare in sovraccarico e non è assolutamente ciò che vogliamo.

L’idea è quella di riuscire a mantenere uno stile di vita bilanciato e sano, non volere tutto subito, goditi il processo.

Se non rispetti il 3×3 e parti subito aumentando gli approcci rischierai di finire ad odiare il rimorchio, se possibile spargi i giorni in cui uscirai ad approcciare nell’arco dei 7 giorni della settimana.

Ora, non ti sto dicendo che è sbagliato approcciare più di una ragazza durante l’arco della settimana uscendo fuori dallo schema del 3×3.

Ciò che voglio è che tu non finisca nel turbinio di sensazioni negative dovuto a un possibile sovraccarico di approcci.

Non dimenticare mai il bilanciamento nella tua vita, è la cosa più importante di tutte.

FOCUS

Ok, adesso che sai cosa si intende per frequenza e come applicarla nel modo giusto, tutto ciò che dovrai fare è decidere dove andrà a finire il tuo focus.

Come ti ho precedentemente anticipato, il focus deve essere qualcosa che sia alla tua portata, l’idea è che più saranno le volte in cui otterrai il tuo risultato prefissato, più sarai portato ad andare avanti e migliorare.

Il focus è qualcosa di necessario da stabilire prima che tu inizi la tua sessione di approcci a freddo.

Dove c’è vittoria è li che andrà il tuo focus durante le tue sessioni.

La prima cosa da fare è analizzare il tuo livello di approcci con le ragazze, sei un principiante, intermedio o avanzato? In quale di queste categorie ti trovi?

E’ necessario comprendere a priori il tuo livello perché soltanto così potrai mirare a vincere più volte rispetto a perdere.

Lascia che ti faccia un esempio per spiegarmi meglio.

Se parti da un livello principiante e quindi stai iniziando ora, si presuppone che il tuo focus di vittoria sarà prettamente basso e dovrai perciò mirare a dei risultati basilari.

Partendo da principiante non potrai di certo aspettarti di riuscire a portare subito a letto una ragazza, questo significherà che fallirai ripetutamente e ti sentirai demotivato ogni volta che uscirai e che quindi proverai a fare degli approcci con le ragazze.

Ora dove pensi che un focus del genere possa portarti?

Te lo dico io: al fallimento e alla fine dei tuoi giochi.

Dove posizionare il focus

Se stai iniziando adesso è importante che il tuo focus sia posizionato soltanto sui primi approcci.

Dovrai perciò considerare una VITTORIA il semplice fatto di esserti riuscito a presentare ad una ragazza e di averci scambiato almeno 30 secondi di conversazione.

Questa è la tua vittoria, ottenere una conversazione breve di pochi secondi con una ragazza significherà aver vinto.

Se vai li fuori da principiante e riesci ad applicare quanto esposto AVRAI VINTO!

Fai questo 3 volte a settimana con 3 diverse ragazze e starai avanti rispetto al 90% degli uomini sulla faccia della terra.

Ora, dall’altra parte dovrai considerare il caso in cui sei ad un livello più alto, quindi avanzato o intermedio.

Nei casi in cui la tua capacità di approcci riesca a protrarsi oltre il semplice instaurare una conversazione allora dovrai spostare l’asticella del focus ad un livello di difficoltà maggiore.

Devi capire che approcciare e conoscere ragazze è come un videogioco con i suoi livelli di difficoltà.

C’è il livello 1 che è quello iniziale, una volta superato il primo livello ci sarà il 2 e così via fino a salire sempre di più.

Applica questo principio, ti tornerà utile per comprendere qual è il tuo attuale livello e dove devi riporre il tuo focus.

Ricorda sempre che come in un videogioco se ti fermi al livello 1 una volta che sei diventato bravissimo, questo diventerà noioso e così potresti anche voler smettere di giocare o rinunciare.

Ecco perché è importante che una volta sconfitto il livello 1 nell’approccio con una ragazza dovrai passare al 2 e così via.

E’ evidente che da intermedio i tuoi successi saranno i numeri di telefono ottenuti alla fine dell’interazione e da avanzato questi successi si sposteranno.

Ad un livello avanzato la vittoria ci sarà quando riuscirai a fare degli appuntamenti sul posto o magari delle serate in cui riesci a portare a letto la ragazza appena approcciata.

E’ importantissimo che tu rimanga realistico con il tuo obiettivo e nel criterio del tuo successo.

Questo assetto mentale ti aiuterà ad entrare nello stato di mentalità vincente.

La percentuale di successo

Quando sei li fuori vuoi assicurarti di avere una percentuale di successo minima del 30%.

Questo ti permetterà di mantenere lo stato di successo e ti farà sentire meglio, permetterà il rilascio di endorfine al tuo cervello e incrementerai lo stato di positività che ti aiuterà ad andare avanti nel completamento del compito.

La percentuale di successo ideale sarebbe circa il 50% fino ad arrivare ad un 70%, se noti che riesci ad avere una percentuale di successo di oltre il 90% allora significa che l’asticella del tuo focus è eccessivamente bassa.

Questo implica che tu alzi il focus ad un obiettivo leggermente più difficile che si, decrementerà la percentuale di successo, ma allo stesso tempo ti motiverà ad uscire e ti sprona a proseguire.

ANALISI

L’analisi è una parte che viene spesso trascurata dopo aver effettuato gli approcci, ecco perché al contrario, tu dovrai soffermarti su di essa così da migliorare e ottenere dei risultati che siano sempre migliori.

Quando applichi lo schema 3×3 con il giusto focus avrai a tua disposizione alla fine della settimana o del mese, una serie di approcci che avrai effettuato, questi approcci sono come una scatola nera contenente una serie di informazioni sparse in modo confusionale.

Ora, da questa piccola scatola nera dovrai trarre i risultati di ciò che hai fatto e analizzare i tuoi approcci.

Per risultati ovviamente si intende qualsiasi documentazione che tu abbia all’interno della scatola nera.

Possiamo considerare un risultato negativo un rifiuto e un risultato positivo un numero di telefono, questo varia a seconda del tuo focus e del tuo livello ovviamente.

Ciò che importa è che tu abbia delle idee su cosa sta accadendo e su cosa hai fatto durante la settimana o alla fine delle tue 3 sessioni settimanali.

Come analizzare la scatola nera

Quando vai li fuori ad approcciare una ragazza più volte durante la settimana le cose potrebbero diventare confusionali.

Ora, per fare un po’ ordine è necessario che tu rispetti la giusta frequenza per non andare in sovraccarico e finire con una serie eccessiva di informazioni troppo disordinate per i tuoi gusti.

Partiamo analizzando il semplice fatto che la maggior parte delle persone basano i loro risultati emozionalmente su COSA LI FA STARE BENE, perché questo è quello che fa la gente quando approccia da ubriaca o quando cazzeggia.

Noi non vogliamo questo, non dovrai concentrarti su cosa hai sentito a livello emotivo, concentrati piuttosto sullo studio OGGETTIVO dei tuoi risultati e portali avanti tirando fuori un’IPOTESI o una TEORIA da ciò che sei riuscito a fare.

Ciò che devi domandarti è perché stai ottenendo quei risultati e perché hai ottenuto certi tipi di fallimenti.

Prova a concentrarti ogni volta al termine di una sessione e cerca di tirare fuori una vera ipotesi o teoria da implementare al tuo tipo di approccio, così da incrementare le tue chances di successo nella prossima sessione.

L’idea non è quella di stravolgere completamente i tuoi approcci con le ragazze, ma di implementare soltanto una piccola percentuale dei cambiamenti che vuoi effettuare per verificare se riuscirai a migliorare le tue percentuali di successo.

Tieni sempre a mente che applicare questi cambiamenti che ti verranno in mente non ti renderà effettivo fin da subito al 100%, ti aiuteranno ad avere un’idea sempre più chiara e nitida della situazione.

Le emozioni e tutte quelle sensazioni che ti hanno fatto sentire ‘bene’ non ti aiutano a capire dove puoi fare delle correzioni, lasciale fuori dall’analisi e cerca di essere il più neutrale e oggettivo possibile.

Come migliorare nell’approccio con una ragazza – CONCLUSIONI

Ricapitolando ciò che abbiamo detto in precedenza dovrai prendere sempre in considerazione la frequenza, un volume alto può crearti degli scompensi così come un’eccessiva frequenza elevata.

Per bilanciare usa la regola di minimo 3 approcci per 3 volte a settimana e separa i giorni in cui sarai in azione per approcciare una ragazza, ad esempio Mercoledi – Venerdi – Sabato.

Il secondo step importantissimo per migliorare nell’approccio con una ragazza è mantenere il focus al giusto livello.

Se avrai delle attese troppo elevate finirai per scoraggiarti mentre se sono troppo basse rischierai di annoiarti ed evitare di uscire.

I tuoi obiettivi non devono essere ne eccessivamente facili ne eccessivamente difficili da raggiungere, e alla fine delle sessioni analizza i tuoi risultati e applica i cambiamenti minimi previsti.

Questo sistema non ti garantirà dei risultati immediati, ma noterai come con costanza migliorerai sempre di più fino ad avanzare al livello superiore di difficoltà negli approcci.

L’idea è quella di riuscire a diventare anche soltanto l’1% migliore per ogni volta che esci e vai ad approcciare una ragazza, se farai questo diventerai bravo prima di quanto tu creda.

LA BIBBIA DELLA SEDUZIONE

 

Copia di cover libro - la bibbia della seduzione.jpg
DISPONIBILE SU AMAZON

 

PRENOTA UNA CONSULENZA PRIVATA CON ME CLICCANDO IL LINK

PRENOTAZIONE CONSULENZA PRIVATA

 

SEGUI ATTRAZIONE ZEN ANCHE SUCopia di Copia di Copia di Copia di Copia di Copia di ATTRAZIONEZEN.COM Progetto senza titolo   INSTAGRAMfollowbump

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.